Santuario
 Sant’Anna di Vinadio

Programma

Leggi il programma completo delle tre giornate

Tema e programma estate 2021

C’è voglia di normalità, c’è voglia di ripresa, di sole e aria pura, c’è voglia di silenzio e preghiera…

Vita al Santuario

FOTOVIDEO 
    2020 m s.l.m.

    Più vicini al cielo

    Il Santuario di Sant’Anna di Vinadio è il primo santuario più alto d’Europa, a 2020 metri di altezza.

    Si trova, sulla strada che da Vinadio sale al colle della Lombarda (confine con la Francia), su una balconata da cui si possono osservare alcune delle cime più affascinanti delle Alpi Marittime: la Punta Maladecia, la Testa Gias dei Laghi, il Monte Aver, la Cima della Lombarda.

    Dedicato a Sant’Anna, la festa patronale è il 26 luglio, giorno in cui si festeggiano entrambi i santi Anna e Gioacchino, genitori di Maria.

    Il Santuario

    Tavola raffigurante la vita di Sant’Anna – 1865 (particolare)

    800 anni di storia

    Da rifugio a Santuario

    Il Santuario era in origine una delle tante chiese-rifugio che la Chiesa costruì tra l’XI e il XII secolo in prossimità dei paesi alpini per assistere i viandanti. Inizialmente fu dedicato a Maria Brasca.

    La leggenda narra che Sant’Anna apparve alla giovane pastorella Anna Bagnis per indicarle il luogo dove costruirlo. Nel luogo dell’apparizione, sulla strada che porta al passo di Sant’Anna a circa 500 metri dal Santuario, sorge oggi una statua commemorativa.

    Nella prima metà del 1400 si diffonde in Piemonte il culto di Sant’Anna.

    La Storia
    I luoghi del Santuario

    Rifugi e escursioni

    Il Santuario di Sant’Anna è il luogo ideale per addentrarsi nella natura incontaminata: tra le Alpi Marittime (parco franco-italiano del Mercantour) e Cozie ci sono decine di percorsi adatti a tutte le età e a tutti i gradi di allenamento, dalle passeggiate con i bambini alle pareti di arrampicata.

    Rifugi e escursioni

    Sviluppo a cura di ESABIT
    made with ❤️ in ACD